Apple: le scorte dell' iPhone 5 stanno iniziando a diminuire

Apple: le scorte dell’ iPhone 5 stanno iniziando a diminuire

Oramai già da mesi non si fa altro che parlare di quando farà la sua comparsa sul mercato il tanto atteso iPhone 5S, ma anche del tanto vociferato iPhone di sesta generazione, ma da qualche ora, prendendo in considerazione le parole dichiarate da un portavoce di Mashable, la casa produttrice di Apple ha iniziato ufficialmente a diminuire la produzione del suo iPhone di quinta generazione, tutto questo prima del prossimo Autunno.

rsz_social-network-integration

ECCO PERCHÈ CONSULTIAMO FACEBOOK ALMENO 14 VOLTE AL GIORNO

Se pensate di guardare troppe volte Facebook, ma lo fate meno di 14 volte al giorno, allora rasserenatevi: siete sotto la media. Una ricerca statunitense, condotta da IDC su circa 7446 utenti di iPhone e Android negli Stati Uniti tra i 18 e 44 – rappresentativi del 50% della popolazione che utilizza gli smartphone – ha indagato la frequenza di accesso ai social in una settimana di marzo. E così si è scoperto che il 79% degli utenti di smartphone utilizza il proprio dispositivo entro 15 minuti dal risveglio. Un buon 62% pare che non aspetti nemmeno i fatidici 15 minuti, ma prenda il telefonino immediatamente. Il picco dei collegamenti viene raggiunto […]

twitter-clock

Twitter presenta un orologio a cucù azionato dai tweet

In Gran Bretagna, Twitter ha presentato un curioso orologio, prodotto in edizione limitata. La realizzazione è avvenuta in collaborazione con lo studio di design BERG, che si era fatto una certa fama per avere realizzato una mini-stampante tascabile per smartphone. L’orologio si propone di mescolare il reale con il virtuale, con gli uccellini che si attivano ogni volta che il proprietario riceve una risposta ad un tweet, o un suo post viene ri-twittato, o c’è un nuovo follower.

obama_620x410

Comunicare o no la crisi su Twitter durante presunti attentati come a Boston?

Comunicare una notizia quando non si ha ancora la certezza che il fatto sia verificato, equivale ugualmente a imprimerlo nella memoria, smentite successive a parte. Così fu quando fu diffuso il fake relativo all’undici settembre, in cui si parlò dell’esplosione di un’autobomba fuori dal Dipartimento di Stato. Una notizia errata, poi utilizzata come “prova” da coloro che accusarono il governo e i media di complicità negli attacchi che distrussero il World Trade Center. Una volta un giornalista saggio disse che il giornalismo è la prima bozza della storia: così, Twitter è la prima bozza del giornalismo. E, ancora una volta, […]